ROVATO è sport e cultura

Rovato è città dello sport. Palestre, campi da calcio, campi da rugby, la piscina ed una quantità di associazioni sportive per praticare un numero rilevantissimo di discipline. Alcune strutture della città sono di recente realizzazione, altre hanno la necessità di essere revisionate o completamente rinnovate; e qui l’amministrazione deve farsi carico di concordare col fruitore della struttura tempi e modalità per procedere al loro rinnovamento, impegnandosi anche economicamente.

Vi è inoltre da tempo la necessità di reperire alcuni spazi di allenamento per piccoli gruppi di atleti, ed all’uopo è già stata progettata una piccola struttura a due sezioni indipendenti da realizzarsi di fianco alle palestre di Via Einaudi.

La città di Rovato ospita tutti i giorni nelle proprie strutture circa 3.000 alunni, che usufruiscono delle scuole di ogni ordine e grado: dalle scuole materne fino al Liceo-Ipsia. Le strutture primarie sono ben distribuite su tutto il territorio, le secondarie sono concentrate in Rovato centro. Tutte le strutture di proprietà comunale sono state negli ultimi anni oggetto di numerose opere di manutenzione ordinaria e straordinaria.

I rapporti franchi e diretti con tutte le dirigenze scolastiche, scuole materne, primaria e Liceo-Ipsia, hanno garantito una importante sinergia tra Istituzioni.

Rovato gode inoltre di un importante centro culturale-biblioteca, la cui collaborazione nelle progettualità del Comune è sempre stato preciso e prezioso. Recentemente sono stati pubblicati due interessantissimi volumi sulla storia di Rovato, per i quali il supporto del responsabile della Biblioteca è stato certamente determinante.

Proseguire con la collaborazione intensa e fattiva tra associazioni sportive e Comune e tra scuole e Comune, fornendo il necessario supporto anche di carattere economico.

Procedere con l’ampliamento del Liceo-Ipsia già convenzionato con la Provincia di Brescia e procedere al completamento del centro culturale-biblioteca tramite la demolizione dell’ex cinema Corso e la realizzazione dei nuovi edifici pubblici.